Grammatiche e Dizionari per l'apprendimento della lingua araba


La scelta della grammatica, o meglio, delle grammatiche, da usare per imparare la lingua araba, rappresenta un momento fondamentale per il buon raggiungimento dei nostri obiettivi. Una grammatica "semplice", infatti, potrebbe non essere adatta per la preparazione di un esame universitario di arabo, soprattutto, se di un anno superiore. Al contrario, una grammatica più "complessa" potrebbe non essere, invece, adatta per chi voglia imparare a parlare del più e del meno con i propri amici arabi. Pertanto è consigliabile spendere un pò di tempo, prima di iniziare il corso vero e proprio, per valutare correttamente i testi da adottare. 

Detto ciò possiamo affermare, con un pò di vanto, che, in italiano, esistono buone grammatiche per l'apprendimento della lingua araba. Vediamole qui di seguito in dettaglio. 


1 - La prima da citare è la storica Grammatica teorico-pratica della lingua araba, di Laura Veccia Vaglieri e Maria Avino. 

Questa grammatica ha il pregio di procedere metodicamente, paragrafo per paragrafo, in modo da non aggiungere mai, anche nel ricco apparato di esercizi, alcun argomento che non sia già stato affrontato in precedenza. Inoltre contiene un dizionario dei termini usati negli esercizi ed un apparato di tavole sinottiche sulle forme dei nomi e dei verbi, le declinazioni, le coniugazioni dei verbi ecc.. Questa è una grammatica per chi vuole "imparare" veramente questa lingua. Particolarmente consigliata, quindi, per quanti intendono districarsi nelle raffinatezze e nelle particolarità della lingua araba. 


2 - GRAMMATICA DI ARABO LETTERARIO MODERNO, di Agnese Manca.  

La lingua è uno dei mezzi privilegiati di comunicazione a tutti i livelli. E' una realtà dinamica, in continuo sviluppo, tale da esprimere i nuovi legami o rapporti che vengono a crearsi all'interno della stessa società e tra questa ed il mondo che la circonda. Da qui la necessità di un metodo di insegnamento adeguato e di un lessico aggiornato nel contenuto e nel modo di esprimere la realtà odierna. Il presente testo vuole essere un contributo in questo senso, portando lo studente ad acquisire una conoscenza della lingua araba, sia nella sua forma scritta e letteraria che nell'espressione orale, così come utilizzata dalla radio e dalla televisione, nonché dalla stampa e dagli altri mezzi di comunicazione sociale. Ben schematizzata, con tabelle complete, elenchi di vocaboli ed un glossario, forse, proprio questo sembra un pò lontano dal linguaggio attuale del mondo circostante. 


3 - CORSO DI ARABO CONTEMPORANEO, di Olivier Durand, Angela Langone e Giuliano Mion. 

Questa grammatica introduce il principiante assoluto alla lingua. Rinnovato lessicalmente e stilisticamente, l'arabo standard è oggi uno strumento comunicativo ricco, duttile ed affascinante. Il corso, impostato secondo una strategia glottodidattica moderna e rodata, è articolato in 32 unità accompagnate da numerosi esercizi e letture, ed è corredato di 2 CD Audio e copre i livelli da A1 a B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue. I testi, tuttavia, non riportano le vocali brevi. Inoltre, la sequenza delle regole grammaticali, spesso, ripartite in più capitoli, potrebbe comportare un pò di confusione. 


4 - Natakallam 'Arabi - Parliamo Arabo, di Marco Criscuolo.  

"Natakallam 'Arabi. Parliamo arabo", pensato per lo studio autonomo e non, offre una trattazione completa e sistematica delle strutture grammaticali e del vocabolario necessario per i livelli da principiante fino a B2 (Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue). Suddiviso in 77 lezioni, offre contenuti teorici grammaticali, esposti in modo semplice e chiaro, in scorrevole successione graduata, numerosi esempi e frasi per ulteriore comprensione (con traduzione a fronte), nonché esercizi applicativi di vario tipo, osservazioni (eccezioni alle regole esposte), vocaboli, conversazioni e utili esercizi di practice (esercitazioni pratiche scritte e orali). Le ultime cinque lezioni, in particolare, forniscono elenchi di terminologia comunicativa di base, più usata, nei seguenti contesti: a casa con i familiari e gli amici, in città, stazione, aeroporto, posta, banca, albergo, ristorante, bar e locali di divertimento, durante le festività religiose e laiche, in azienda (computer & informatica) e nei negozi. Completa l'opera un ricco glossario per l'apprendimento dei vocaboli necessari, tutti vocalizzati. (Per leggere gli argomenti trattati si veda la sezione Natakallam 'Arabi - Parliamo Arabo, dal menù in alto / Grammatiche di arabo nella sezione "Più"). Il testo è stato tradotto e pubblicato in spagnolo con il titolo "Natakallam 'Arabi - Hablemos Arabe" per Spagna ed America centrale e meridionale.  


5 - LINGUA ARABA CONTEMPORANEA, di Claudia Maria Tresso. 

Questa grammatica introduce ad uno studio della lingua araba contemporanea, in linea con i moderni metodi didattici già affermati per le altre lingue più diffuse. Le regole grammaticali e sintattiche vengono spiegate gradualmente, ed applicate, in dialoghi e letture che, riferendosi a situazioni quotidiane, consentono un rapido apprendimento della formulazione scritta ed orale della lingua, grazie anche alla loro grande contestualizzazione e frequente ripetizione che aiuta certamente nella loro memorizzazione. Questa opera si rivolge non solo agli studenti dei corsi universitari, ma anche a coloro che, per ragioni professionali o per semplice interesse si accostano alla lingua araba per la prima volta. Semplice ma efficace nell'esposizione, abitua gradualmente alla scrittura araba partendo proprio dall'alfabeto, lettera per lettera. Le letture sono improntate su situazioni di vita quotidiana. Anche gli esercizi proposti non sono mai banali ed aiutano a fissare quanto imparato nel testo. La grammatica è spiegata in modo rigoroso e comunque di facile comprensione. Ottimo è l'aiuto dei CD che riportando i dialoghi del testo. Il primo volume, deve essere, necessariamente completato dal secondo, poiché, alcune regole, soprattutto quelle sui verbi, vengono anticipate, senza però essere fornite di spiegazioni. Ottime le sezioni di esercizi che aiutano a fissare le nozioni apprese in precedenza.


6 - Un metodo diverso, più adatto a chi non intende addentrarsi troppo nella grammatica araba, L'ARABO, la cui versione italiana, a cura di M. Cena ed E. Bracco, del volume della storica serie "senza difficoltà", nata in Francia, propone lezioni con dialoghi riferiti a situazioni di vita quotidiana: "al ristorante", "in aeroporto", "in albergo" ecc.. I pregi di questo libro rappresentano anche il suo limite. Da una parte, si hanno regole grammaticali esposte in maniera semplificata, si impara prima a leggere nella grafia araba senza vocalizzazione breve, grazie all'ausilio della traslitterazione, si acquisisce in minor tempo un vocabolario utile, moderno e discretamente ricco. Si giunge perciò in tempi più rapidi ad impossessarsi della capacità di esprimersi in maniera accettabile. Dall'altra, trovandosi sin dall'inizio frasi con verbi ed altri elementi della frase che nelle grammatiche tradizionali viste non vengono immediatamente proposti, lo studente è costretto ad imparare senza "capire" ogni cosa e porsi "il perché" di tutto quel che incontra, che potrà essere però spiegato da un bravo docente. Senonché, questo libro non è, appunto, una grammatica, al termine vi è comunque una appendice grammaticale. Le regole, vengono tuttavia sinteticamente spiegate in ogni capitolo, e possono essere ulteriormente delucidate grazie all'ausilio di un bravo insegnante: 


7 - Con Grammatica araba giunge anche ai lettori italiani il metodo di apprendimento della lingua araba di Luc Willy Deheuvels, che fin dalla sua prima pubblicazione in Francia, nel 1993, ha dato prova di validità ed efficacia. Un corso di lezioni per capire, leggere e scrivere l'arabo moderno. In questa traduzione italiana, curata da Antonella Ghersetti dell'Università Ca' Foscari di Venezia, adattata alle esigenze degli italofoni, il metodo conserva le caratteristiche di chiarezza, semplicità ed attualità che hanno determinato il successo dell'originale francese e la sua adozione in molte università anche italiane. Il primo volume contiene le lezioni da 1 a 15 dell'intero corso e corrisponde idealmente ad un anno completo di studio nell'ambito della formazione universitaria. Ogni lezione prende il via da un testo e ne presenta lessico e strutture morfosintattiche, che vengono acquisiti attraverso numerosi esercizi, orali e scritti, la cui correzione viene poi proposta in un'apposita sezione del volume. I due cd audio accompagnano ed integrano ogni fase di apprendimento, offrono la lettura dei testi e del lessico, propongono e correggono, secondo i casi, gli esercizi orali. Completano l'opera la trascrizione vocalizzata di tutti i testi delle lezioni e due sezioni in cui vengono raccolti gli elementi di lessico delle 15 lezioni.


8 - Impara l'arabo con Zanichelli in maniera semplice e "quasi" autonoma, cioè senza bisogno di un insegnante, un pò difficile da affermare. Il corso, composto da un libro e due cd audio con dialoghi ed esercizi, permette di imparare gradualmente vocaboli e grammatica, a partire da situazioni e contesti reali. Il volume contiene, inoltre, un dizionario finale con più di 1900 parole. Offre le parole essenziali per comunicare in arabo: per presentarsi, dire che ore sono, dare indicazioni stradali, descrivere qualcosa, cercare lavoro, fissare un appartamento, esprimere opinioni, parlare dei propri interessi etc...


9 - IMPARARE L'ARABO CONVERSANDO, di Alma Salem e Cristina Solimando. 

Questo manuale colma la scarsità di materiale didattico pratico, offrendo un ricco lessico aggiornato nonché strutture fraseologiche di pronto uso per costruire veri e propri dialoghi di vita quotidiana. Questo è un testo pensato sia per il mediatore linguistico sia per lo studente che vuole affiancare alla conoscenza della grammatica araba, la capacità di interagire oralmente e praticamente in contesti di vita quotidiana. Ciascun capitolo è strutturato in sei sezioni: dialogo, fraseologia, modulistica, applicazione, esercizi, approfondimento, che hanno l'obiettivo di offrire gli strumenti linguistici e comunicativi pratici, necessari ad esprimersi con sicurezza in ambiti reali, quali il mondo degli affari, le comunicazioni, il turismo, i servizi e tanti interessanti ed utili ambiti. Poche le regole grammaticali spiegate, tra le più complesse, ma, come detto, il suo scopo non è, certamente quello di essere una grammatica.  


10 - Assimil, di D. Halbout, J.J. Schmidt con adattamento M. Cena, E. Bracco, questo corso è uno strumento che, sia per la struttura, sia per il tono talvolta umoristico, risulta efficace e di facile approccio per l'apprendimento della lingua araba, in una visuale più ampia di quella prettamente scolastica. I molteplici aspetti trattati pur essendo tradizionali, letterari, di grammatica e di costume, presentano comunque riscontri attuali e finalizzati all'uso quotidiano della lingua secondo le esigenze dei nostri tempi.

Sebbene sul testo venga sempre indicata la pronuncia figurata, l'acquisto del cofanetto completo di incisioni audio, che riproducono integralmente i testi in arabo, garantisce la qualità del risultato permettendo l'apprendimento della corretta pronuncia e favorendo in modo più rapido ed efficace la capacità di comprensione.


11 - Instant Arabo, di Maha Yaqub, questo manuale affronta lo studio dell'arabo in modo semplice attraverso tredici lezioni adatte a quanti vogliono avvicinarsi all'arabo. Spiega poche regole di grammatica, ma in maniera chiara, fornisce molti esercizi, frasi da tradurre, testi e dialoghi da leggere, vocaboli ed espressioni da memorizzare. 


12 - Grammatica di arabo mediorientale. Lingua sami, di Olivier Durand ed Annamaria Ventura, Hoepli Editore. Questa grammatica di arabo parlato mediorientale è una trattazione linguistico-descrittiva della lingua parlata in Siria, Libano, Giordania e Palestina, detta anche sami o del Levante. Questa varietà di arabo, definibile anche come neoarabo, arabo parlato o arabo dialettale, ha la caratteristica di risultare comprensibile nel resto del mondo arabofono e di essere quella meno lontana dall'arabo letterario. Poiché l'arabo classico, pur essendo lingua veicolare in tutto il mondo arabo, non è parlato dagli arabi nella quotidianità, è oggi di grande attualità e interesse disporre di strumenti atti a comunicare nella lingua realmente parlata. Gli argomenti grammaticali sono trattati in maniera capillare e corredati di approfondite note e di riferimenti alla linguistica storica e all'etimo. Sono inoltre sempre accompagnati da un'ampia mole di esempi, impiegabili come esercizi. Dopo un'accurata preparazione fonologica, questo testo affronta pronomi, sostantivi, aggettivi e numerali, consentendo di costruire frasi nominali, per poi passare a una trattazione ricca e articolata del sistema verbale, all'uso delle particelle e concludere con un'unità particolarmente utile dedicata alle espressioni idiomatiche. 


13 - L' arabo colloquiale egiziano, corso pratico-teorico, livello intermedio, di Patrizia Zanelli, Editore Libreria Editrice Cafoscarina. Si tratta di un libro per l'apprendimento del dialetto del Cairo, il quale gode di uno status di idioma nazionale in Egitto. Il libro riporta 40 dialoghi che rappresentano situazioni reali, testi sulla società e la cultura, 42 tabelle lessicali, sezioni grammaticali, un glossario arabo-italiano ed uno italiano-arabo di circa 1.400 lemmi. Il supporto audio con dialoghi fornisce molto lessico nonché nozioni storiche e culturali, esempi e spiegazioni grammaticali.



DIZIONARI DI LINGUA ARABA 

1 - Vocabolario Arabo - Italiano, Renato Traini, con la collaborazione di Maria Nallino, Istituto per l'Oriente, Roma. 

Ristampato dall'Istituto per l'Oriente in volume unico, il 'Vocabolario arabo-italiano' Renato Traini è uno dei pochi vocabolari italiani che risultino veramente utili a coloro che intendono dedicarsi alla traduzione di testi arabi nella. L'arabo infatti per la sua stessa costituzione come lingua sacra richiede una certa ampiezza esplicativa, che renda conto della varietà di significati presenti nelle radici trilittere dalle quali derivano la stragrande maggioranza delle parole. Si deve prendere atto inoltre di come sia illusorio pensare ad una "semplificazione" della lingua araba, che possa permettere di accedere con poco sforzo alla sua ricchezza. Tale lingua è infatti costruita in una maniera tale da non permettere l'accesso se non dopo un preventivo studio della grammatica, che metta lo studente nella condizione di comprendere perlomeno la più parte delle modificazioni che subisce la radice per dare origine alle parole.


2 - Dizionario Arabo Compatto > Italiano > Arabo - Arabo Italiano, Eros Baldissera, Zanichelli.  

Pensato per chi si avvicina all'arabo per studio, lavoro o turismo, il dizionario contiene tutte le parole, le forme derivate e le locuzioni più importanti della lingua moderna.

L'opera comprende una guida all'alfabeto e alla pronuncia dell'arabo e una grammatica che tratta gli argomenti principali: trilitterismo, indeterminazione e determinazione, lettere solari e lettere lunari, nomi e declinazioni, aggettivi, generi, stato costrutto, pronomi, verbi e tempi verbali, forme derivate dei verbi, forma passiva, nomi derivati da verbi, avverbi, congiunzioni, preposizioni, particelle.

Una ricca appendice fraseologica fornisce esempi pratici da usare al lavoro e in contesti informali: le frasi per chiedere l'ora, il linguaggio di Internet, che cosa dire in banca, in albergo e nei negozi, i nomi dei cibi e i numeri.

- oltre 29.000 lemmi, 

- oltre 2000 esempi e locuzioni,

- indicazioni di reggenza e costruzioni verbali, 

- introduzione all'alfabeto e alla pronuncia dell'arabo, 

- breve introduzione alla grammatica araba,

- sezione di fraseologia. 


3 - Dizionario Hoepli, ARABO, Claudia Maria Tresso con la collaborazione di Abdelouadoud El Omrani: 11.000 lemmi italiani selezionati mediante il criterio della frequenza d'uso, con l'aggiunta di termini relativi all'ambito culturale arabo-islamico ed ai settori della scuola, della sanità, dello sport e dell'informatica; 16.600 accezioni e oltre 36.000 tra esempi, frasi idiomatiche, locuzioni nominali e proverbi.


4 - Arabo. Dizionario per immagini. Ediz. illustrata, strumento utile per imparare facilmente la terminologia professionale. Composto da 7 sezioni che abbracciano svariati campi del sapere come Natura e scienze, Mezzi di trasporto civili e militari, Armi, Tecnica ed energia, Arti e mestieri, Casa, città e tempo libero. Vi sono inoltre  121 tavole illustrate con oltre 5300 disegni articolati nei minimi dettagli, oltre 7.000 vocaboli in italiano e in arabo. 2 indici analitici, uno in italiano ed uno in arabo, per risalire alla tavola e alla traduzione desiderata.